L’importante è il viaggio!

Inizio a pensare alla settimana in arrivo ed al  girovagare per l’Umbria a raccontare la mia esperienza di didattica digitale per il Progetto “Didattica inclusiva e nativi digitali”. Cerco di immaginare come saranno gli insegnanti che mi ascolteranno e non vorrei proprio deludere chi si è fatto qualche buon chilometro ed ha rinunciato ad un bel pomeriggio di relax. Metto insieme le idee, leggo su Twitter i cinguetii digi_educational e mi accorgo che, sì, va bene! La mia sperimentazione didattica alla scuola Primaria di Sigillo percorre tante strade e mi accorgo che risponde a  tante  idee, teorizzazioni e pratiche didattiche, alcune di cui non avevo ancora sentito parlare.  C’è proprio qualcosa di nuovo che si muove e prende la stessa direzione  a livello mondiale…flip teaching, collaborative and cooperative learning, learning by doing e tanto altro ancora.  Poi penso all’esperienza montessoriana e al Costruttivismo e al loro grande insegnamento: la nostra conoscenza della realtà è una costruzione individuale e sociale. Ed il cerchio si chiude, perfettamente.

E allora domani parlerò proprio della significatività della costruzione attiva della conoscenza, della potenza della collaborazione e delle tecnologie che permettono tutto questo. Parlerò anche della competenza digitale e dello sviluppo del concetto di rete che gli alunni stanno acquisendo. E lo farò ricordando a tutti il sorriso e l’entusiasmo degli studenti con cui ho la fortuna di condividere e costruire questa nuovo sentiero di conoscenza in cui  sono i ragazzi a  cercare informazioni e creare contenuti didattici da pubblicare in Rete.

E se poi il prodotto non è perfetto… l’importante è il viaggio!

http://www1.prometheanplanet.com/it/server.php?show=ConResource.38917